Smoothshapes - Trattamento anticellulite

Tecnologia basata su un complesso processo di raffreddamento denominato “Criolipolisi” per l’eliminazione delle cellule adipose.
Questa procedura non è invasiva, non richiede anestesia e con una unica seduta di 1h permette la riduzione selettiva di cuscinetti di grasso localizzati in distretti corporei particolarmente resistenti a dieta ed esercizio fisico come addome, fianchi (maniglie dell’amore), schiena e zone “placabili”, con un ritorno alle normali attività subito dopo la fine del trattamento. Ogni applicazione permette una riduzione del grasso fino a 20-25% della zona trattata.
Il CoolSculpting® è la combinazione perfetta di efficacia, convenienza, valore e sicurezza, è l’unica Criolipolisi con Certificazione FDA ed a esclusivo uso medico.

LA TECNOLOGIA COOLSCULPTING

Una Semplice Osservazione ha portato all’Ideazione di una Tecnologia che ha modificato il settore della Medicina Estetica.
Sviluppata da rinomati scienziati di Harvard Dieter Manstein, MD e R. Rox Anderson, MD, l’idea di un processo di raffreddamento – cristallizzazione degli adipociti – è nata dall’osservazione clinica di alcuni bambini, questi presentavano asimmetrie delle guance causate, nel tempo, dal mangiare ghiaccioli sempre dallo stesso lato.
L’intuizione alla base di CoolSculpting® è che il freddo possa incidere selettivamente sul grasso portando gli adipociti(cellule di grasso) ad un processo di morte cellulare programmata(apoptosi) con un’ eliminazione di tali cellule in maniera progressiva senza creare danni al fegato, è proprio questa differenza che rende Coolsculpting la tecnica più sicura nel mondo della “Criolipolisi”.

PREPARAZIONE ALL’INTERVENTO

A tutti i pazienti vengono richiesti gli esami del sangue, l’elettrocardiogramma ,una radiografia del torace ed un’ecografia delle mammelle per valutarne la composizione. Una volta effettuati tutti gli esami prescritti, il paziente incontrerà l’anestesista che valuterà l’idoneità all’intervento. Si consiglia, per almeno quindici giorni prima della procedura, di non assumere farmaci che contengano acido acetilsalicilico (Aspirina), così come gli antinfiammatori e di sospendere il fumo di sigaretta, quest’ultimo responsabile di alterata cicatrizzazione e sieromi.

CHIEDI ALL' ESPERTO

FAQ

Quando è possibile fare sport dopo l’intervento di ginecomastia?

A 45 giorni dall’intervento è possibile tornare all’attività sportiva, evitando nel primo mese esercizi per gli addominali.

Ho sentito dire che la Ginecomastia è un intervento pericoloso, è vero?

Se viene praticato da mani esperte e se il paziente non presenta valori alterati degli esami pre-operatori, l’intervento può dirsi sicuro.

Ho sentito dire chele cicatrici che residuano sono molto evidenti, è vero?

Se le cicatrici vengono ben curate e trattate con speciali creme,terminata la loro maturazione (6-12 mesi) saranno poco evidenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi