LIFTING VISO

LIFTING DEL VISO

Il lifting del viso è un intervento che permette di ottenere un ringiovanimento del volto, senza alterarne la fisionomia, l’obiettivo è di “rinfrescare” un ovale segnato dall’invecchiamento, dall’eccessiva e ripetuta esposizione al sole, da forti dimagrimenti. Attraverso tale procedura, vengono riposizionate correttamente le strutture anatomiche del viso, che sono andate incontro ad un cedimento, rimuovendo la pelle in eccesso e riposizionando le strutture sottostanti. Il lifting permette di trattare il solo viso o se necessario si estende fino al collo.

PRIMA DELL’INTERVENTO

Come sempre, la visita costituisce un momento fondamentale del percorso che porterà all’intervento.
Il Chirurgo in questa sede analizzerà il/la paziente e valuterà le zone da trattare: gli zigomi, i solchi naso-genieni, la linea mandibolare, il collo e soprattutto valuterà l’elasticità delle pelle.
Il Chirurgo inoltre elencherà le possibili complicanze.

L’INTERVENTO DI LIFTING DEL VISO

L’operazione di lifting del viso, può essere effettuata in anestesia generale o in sedazione profonda con una notte di ricovero. L’intervento ha una durata di circa 2-3 h. Tale intervento può essere associato, se necessario, ad una Blefaroplastica.

PREPARAZIONE ALL’INTERVENTO

Si richiedono gli esami del sangue, l’elettrocardiogramma e una radiografia del torace.
Una volta effettuati tutti gli esami prescritti, la paziente incontrerà l’anestesista che valuterà l’idoneità all’intervento.
Si consiglia, per almeno quindici giorni prima della procedura, di non assumere farmaci che contengano acido acetilsalicilico (Aspirina), così come gli antinfiammatori e di sospendere il fumo di sigaretta, in quanto quest’ultimo è responsabile di alterata cicatrizzazione ed eventuali sieromi.

DECORSO POST-OPERATORIO

Il/La paziente, terminato l’intervento, avrà una fasciatura che avvolgerà l’intero viso fino alla prima medicazione che sarà effettuata dopo 4 giorni, nella stessa sede verranno rimossi i punti peri-auricolari (davanti all’orecchio), nella successiva a 12 giorni, verranno rimossi i restanti posizionati tra i capelli. Nei primi giorni dopo l’intervento è possibile la presenza di gonfiore e lividi che spariranno dopo una settimana circa, momento in cui è possibile la ripresa della normale attività lavorativa.

CICATRICI

Rimuovendo i punti nei tempi giusti e con un’adeguata cura delle cicatrici, quelle posizionate davanti all’orecchio dopo qualche mese saranno poco visibili, mimetizzate tra i capelli le restanti.

ANESTESIA

L’anestesia in chirurgia plastica, come per tutte le branche chirurgiche, merita grande attenzione e scrupolosità.
Ogni Paziente che decide di sottoporsi all’intervento viene studiato dall’equipe anestesiologica del Dottor Geiger per decidere quale anestesia debba essere utilizzata rispettando ed utilizzando il massimo degli standard in termini di sicurezza e professionalità.

FAQ

E’ possibile associare a questo un altro intervento di chirurgia estetica?

Certo che è possibile, spesso tale intervento si associa ad una Rinoplastica o ad una Blefaroplastica.

Esiste un’età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia estetica?

L’età ideale non esiste, certo è che a meno di particolari problematiche, quali forti dimagrimenti o patologie del metabolismo, è un intervento al quale i pazienti si avvicinano non prima dei 40-50 anni.

Chi si sottopone a questo tipo di intervento?

Chi non convive serenamente con l’invecchiamento del proprio viso.

È’ vero che chi si sottopone a questo intervento diventa come quelle donne “rifatte”?

L’intervento ha l’obbiettivo di rinfrescare il viso e togliere i segni del tempo,senza alterare l’espressione e la fisionomia.

CHIEDI ALL' ESPERTO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi