RINOPLASTICA

RINOPLASTICA

La rinoplastica è un intervento chirurgico che si propone di armonizzare il naso con il resto del volto. Vengono trattate le strutture ossee e cartilaginee, con un risultato legato alla qualità e spessore della pelle e dal resto delle componenti anatomiche del paziente stesso.

VISITA PER L’INTERVENTO

Come sempre, la visita costituisce un momento fondamentale del percorso che porterà all’intervento. In questa sede il Chirurgo valuterà insieme al paziente gli inestetismi da trattare, valuterà su quali strutture intervenire ed in che modo. Il Chirurgo inoltre, elencherà e spiegherà le possibili complicanze legate all’intervento.

L’INTERVENTO DI RINOPLASTICA

Tale procedura può essere effettuata in anestesia generale o in sedazione profonda con ricovero o meno a seconda di quanto stabilito da e con l’anestesista. L’intervento prevede incisioni all’interno del naso che permettono la via di accesso alle strutture cartilaginee e ossee.

PREPARAZIONE ALL’INTERVENTO

Si richiedono gli esami del sangue, l’elettrocardiogramma e una radiografia del torace. Una volta effettuati tutti gli esami prescritti, la paziente incontrerà l’anestesista che valuterà l’idoneità all’intervento. Si consiglia, per almeno quindici giorni prima della procedura, di non assumere farmaci che contengano acido acetilsalicilico (Aspirina), così come gli antinfiammatori e di sospendere il fumo di sigaretta, quest’ultimo responsabile di un’alterata cicatrizzazione.

DECORSO POST-OPERATORIO

Dopo circa 2-3 giorni dall’intervento, vengono rimossi i tamponi a seconda se sia stato trattato il setto nasale o meno. Dopo 10 giorni si rimuove la medicazione rigida. Nei primi giorni dopo l’intervento possono comparire lividi e gonfiori che solitamente scompaiono dopo una settimana. Nonostante sia possibile vedere un risultato soddisfacente già dopo un mese dall’intervento, per il risultato definitivo bisogna attendere 6 mesi – 1 anno prima che il gonfiore, caratteristico di questa procedura, scompaia completamente.

ANESTESIA

L’anestesia in chirurgia plastica, come per tutte le branche chirurgiche, merita grande attenzione e scrupolosità.
Ogni Paziente che decide di sottoporsi all’intervento viene studiato dall’equipe anestesiologica del Dottor Geiger per decidere quale anestesia debba essere utilizzata rispettando ed utilizzando il massimo degli standard in termini di sicurezza e professionalità.

FAQ

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?

Spesso tale intervento si associa al lifting del viso o alla Blefaroplastica.

E’ vero che i nasi “rifatti” sono tutti uguali?

No, l’intervento consiste solo nel togliere ciò che è in eccesso rispettando le caratteristiche del naso stesso.

E’ vero che togliere i tamponi fa male?

Il materiale di cui sono composti i tamponi è cambiato nel corso degli anni, chi pensa che la rimozione di questi sia dolorosa, è perché ne ha sentito parlare da persone che si sono sottoposte all’intervento diverso tempo fa. Oggi grazie ai nuovi materiali il dolore non si avverte quasi più.

CHIEDI ALL' ESPERTO